Home
Home
HomeItinerari TuristiciMorte di RuginelloVilla Besozzi

Chiesa di Santa Maria Assunta

(Sec. XIII-XVII)

 
Chiesa di Santa Maria Assunta All'interno del Cimitero di Ruginello si trova la chiesa romanica di Santa Maria Assunta, documentata dalla fine del XIII secolo, quando sorgeva isolata in mezzo alla campagna su un leggero rialzo.
L'edificio presenta l'aspetto tipico di una chiesa rurale, con la facciata a capanna e l'interno formato da una sola navata coperta da soffitto piano, con abside semicircolare.
Nel XV secolo vennero affrescate alcune sue pareti e aggiunta la cappella gotica sull'angolo sud-ovest della chiesa. Quasi abbandonata nei secoli XV e XVI, con il trasferimento del battistero nella parrocchiale di Oldaniga nel 1643, la chiesa divenne la cappella funeraria del borgo. Tra il Sei e il Settecento venne edificato il campanile, furono effettuati interventi sulla facciata e venne aggiunta al fianco settentrionale della chiesa una serie di ambienti che inglobarono la cappella gotica.

Sulle pareti della chiesa di Santa Maria Assunta sono rimaste numerose tracce dell'antica decorazione pittorica; si tratta di una decina di affreschi devozionali realizzati tra Quattro e Cinquecento, che raffigurano soprattutto sacre conversazioni, realizzati da artefici locali in uno stile diffuso nelle campagne.
Tra questi dipinti notevole la tardo-quattrocentesca Madonna in trono con Bambino, un donatore e un santo giovinetto, di gusto tardo-gotico, all'estrema sinistra del registro inferiore.
Al lato opposto, sulla parete sud, rimane un affresco cinquecentesco con Lo sposalizio mistico di Santa Caterina, inquadrato da una cornice quadraturistica di apparente fattura settecentesca.
Nel catino absidale rimane un frammento monocromo con la Madonna, unico resto dell'originaria scena dell' Assunzione che ornava l'abside, eseguita nei primi decenni del Cinquecento.

Annessa alla chiesa Ŕ la cappella tardo gotica, dedicata ai Santi Antonio e Caterina. Si tratta di una struttura a pianta quadrata, con una volta a crociera poggiante su costoloni cilindrici angolari, che conserva, seppur molto deteriorato, un ciclo di affreschi della metÓ del XV secolo.
Sulle vele della volta sono raffigurati i Quattro Evangelisti con i loro simboli, mentre le Storie di Sant'Antonio Abate e di Santa Caterina d'Alessandria sono inserite nelle lunette delle pareti orientali e occidentali, in piccoli riquadri con scritte esplicative in caratteri gotici corsivi.
Gli affreschi sono opera di un anonimo pittore artigianale del Quattrocento milanese: nella rappresentazione degli Evangelisti della volta, egli ricorda lo stile di Michelino da Besozzo, mentre emergono richiami agli Zavattari nelle figure delle Storie di Santa Caterina.


Itinerari Arte, cultura, storia Ruginello Morte di RuginelloVilla Besozzi

Home | Vimercate oggi | Vimercate nella storia | Itinerari turistici
Vita popolare | Mostre on line | Archivi | Novità | Indice del sito
Il progetto | Come contribuire | Contatti | Copyright
 
Ultimo aggiornamento: 28/08/2003 ore:10:16